Installazione di NSX-T Manager 3.2.1 su VCSA 6.7u3

VMware NSX-T è una piattaforma per la virtualizzazione della rete, altamente scalabile. A differenza di NSX-V, può essere configurato per multi-hypervisor. Questo è il primo di una serie di articoli dedicati a NSX-T che ti aiuteranno a installare e configurare correttamente l’ambiente NSX-T 3.x.

Eseguiremo l’installazione di NSX-T 3.2.1 in ambiente VCSA 6.7u3. La stessa procedura si può eseguire anche su VCSA 7.0.

Procedura:

Nota: per scaricare il file occorre eseguire l’autenticazione al portale “Customer Connect”.

  • Dal vCenter, cliccare con il tasto dx del mouse sul nodo ESXi dove si vuole posizionare l’appliance di NSX-T Manager, successivamente cliccare su “Deploy OVF Template...”:
  • Selezionare “Local FIle” e cliccare su “Browse…“:
  • Selezionare il file scaricaricato:
  • Cliccare sul tasto “Next” per proseguire:
  • Inserire un nome per il virtual appliance nel campo “Virtual machine name“:
  • Selezionare il posizionamento nel campo “Select a location for the virtual machine“:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Selezionare il dimensionamento desiderato:
    • Nota: cambiano solo i valori Ram e CPU, lo storage rimane sempre 300GB.
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Selezionare il datastore dove posizionare il virtual appliance:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Selezionare la Network nel campo “Destination Network“:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Inserire i parametri richiesti:
  • Inserire la password per “System GRUB Root User Password“:
  • Inserire la password per “System Root User Password“:
  • Inserire la password per “CLI admin User Password“:
  • Inserire la password per “CLI audit User Password“:
  • Compilare i campi “CLI admin username” e “CLI uadit username“.
    • Nota: Se non si compilano prendono l’impostazione di defalt scritta tra parentesi:
  • Inserire la password nel campo “Optional parameters“:
  • Inserire un nome per il virtual appliance nel campo “Hostname“:
  • Scegliere il ruolo che deve avere l’appliance…in questo caso lasciamo “NSX Manager“:
  • Inserire l’idirizzo IP da assegnare al virtual appliance nel campo “Management Network IPv4 Address“:
  • Inserire la subnet mask nel campo “Management Network Netmask“:
  • Inserire l’indirizzo IP del gateway nel campo “Default IPv4 gateway“:
  • Inserire l’indirizzo IP del DNS nel campo “DNS Server list“:
  • Inserire il dominio di ricerca nel campo “Domain Search List”:
  • Inserire un Server NTP nel campo “NTP Server List”:
  • Abilitare SSH inserendo il flag nel campo “Enable SSH“:
  • Inserire l’idirizzo IP da assegnare al virtual appliance nel campo “Management Network IPv4 Address“:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:
  • Premere il tasto “Next” per proseguire:

…il processo di installazione del virtual appliance è completato:

  • Accendere il virtual appliance:

…fase di accensione:

Interfaccia web di NSX-T Manager
  • Inserire i dati per l’autenticazione (user: admin | password: (quella scelta nelle fasi precedenti):

…Wellcome

…Interfaccia operativa di NSX-T 3.2.1

Questo primo articolo dedicato a NSX-T è concluso. Nel prossimo articolo vedremo come inserire il codice della licenza “come-registrare-la-licenza-su-nsx-t-v3-2“.

Articoli:


By: Alessandro Romeo